Alcuni consigli per gestire le tue entrate e le tue spese

gestire-risparmi

La regola più semplice della finanza personale è quella di spendere meno di quanto si guadagna. Troverai questa regola in tutti i libri o materiali in materia di educazione finanziaria e finanza personale che leggerai. La chiave della felicità è quella di spendere il tuo denaro più sulla tua esperienza che sui beni e se spendi i soldi per rendere gli altri felici avrai più soddisfazione che se avessi speso per i propri piaceri.

Il tuo atteggiamento verso il denaro conta molto. Se sarai ottimista riguardo ai soldi avrai esperienze positive e avrai successo. Non pensare solo ai soldi, la famiglia e la salute sono più importanti. Se ti liberi dalla preoccupazione per i soldi troverai il tempo per pensare alle altre cose che contano, come la carriera e la famiglia.

Rispetta le seguenti regole dal mondo del denaro e la tua strada verso il successo sarà più facile.

La regola dei 20 minuti: quando vuoi comprare qualcosa che non è una priorità per te, attendi 20 minuti e vedi se dopo questo tempo credi ancora che questa acquisizione è appropriata. Evita lo shopping impulsivo. Attendi 10 secondi per piccoli acquisti, 20 minuti per quelli di medio valore e 30 giorni per quelli di grande valore e migliorerai in modo significativo la tua situazione finanziaria.

La regola del 72: sapevi che se vuoi conoscere in quanto tempo sarà raddoppiato l’importo dei tuoi soldi investiti sapendo il tasso di interesse, è sufficiente dividere 72 al tasso di interesse e scoprirai in quanti anni l’importo sarà raddoppiato?

La regola per l’allocazione delle risorse in portafoglio: per trovare il peso delle azioni in portafoglio devi sottrarre la tua età da 100 e la differenza è la percentuale del portafoglio che si consiglia di investire in azioni. Il denaro rimanente è meglio destinarlo ad altri investimenti come le obbligazioni, buoni del tesoro, conti di risparmio o contanti. Per esempio, se hai 30 anni, è possibile allocare il 70% del portafoglio in azioni e la differenza in altri strumenti finanziari. Quanto più avanzi in età, tanto più il peso delle attività rischiose in portafoglio dovrebbe scendere come la vostra tolleranza al rischio e dovresti avere un portafoglio bilanciato e adeguata all’età del profilo dell’investitore .

La regola 50/30/20. Le spese fisse non dovrebbero essere superiori alla metà della spesa totale. Le spese fisse sono le rate e le bollette mensili. Le spese variabili, sono rappresentate dalla spesa alimentare, altri beni e servizi di consumo che sarebbe meglio se non superassero il 30% della spesa totale, e il 20% si raccomanda che rappresenti un risparmio stanziato per gli obiettivi finanziari.

Un recente studio mostra che il 20% delle persone più ricche possiede l’80% del totale dei beni e delle risorse in tutto il mondo. Il restante 80% della popolazione condivide solo il 20% del potere, della ricchezza e del denaro mondiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...